Il concerto delle Sardine: Vasco Brondi, Altre di B, Afterhours il 19 a Bologna

In Emliia-Romagna si vota il 26 gennaio: tra le cose buone dell’attivazione delle sinapsi politiche sul territorio c’è sicuramente la possibilità di ascoltare un po’ di buona musica gratis. L’appuntamento è con la nuova manifestazione bolognese delle “Sardine”: “Domenica 19 gennaio 2020. Si ritorna dove tutto è cominciato.  Per respirare le emozioni di quel 14 novembre e di tutte le piazze italiane che hanno deciso di prendere parte all’onda anomala partita da Bologna. La regola è sempre la stessa: nessuna violenza, nessun insulto, nessuna bandiera. Solo pesci pronti a nuotare in mare aperto. Dalle tre di pomeriggio a oltranza. Sei ore di musica, parole, luci. Sei ore di umanità. Sei ore per spiegare e spiegarci cosa significa essere emiliano-romagnoli tutti i giorni. Sei ore in cui si darà voce a chi racconta, canta, legge, balla. Il concerto è gratuito e finanziato grazie a una moltitudine di piccole donazioni. Chi desidera contribuire può farlo a questo link: https://bit.ly/37vKPpB“.

E nel programma c’è un bel pezzo di ricerca di “emilianità”. Vasco Brondi, già “Luci della centrale elettrica”, così viene presentato: Un artista che canta l’Emilia, la provincia, e riporta in musica le sue atmosfere piatte, surreali e indispensabili. Madonna che silenzio tra la luna e il nord Italia tra una chiesa, un castello e una strada sterrata. Da una finestra arriva della musica elettronica dell’Est Europa, io cerco un centro di gravità almeno momentanea La Terra, l’Emilia, la Luna io e te davanti al monumento dei cuori strappati appena fuori Cracovia. Con lui sul palco, poi, “Altre di B”, storica rockband bolognese, ed infine – già annunciati – gli Afterhours di Manuel Agnelli: lì la via Emilia va seguita fino a Milano. 

Pare si sia in attesa di ulteriori sorprese: ma già così, la domenica bolognese del 19 gennaio merita un viaggio. Piazza VIII Agosto è appena oltre la Montagnola, arrivando dalla stazione.