L’invito di Messner a Jovanotti: “Rinuncia al concerto in Trentino”. La replica: “Sarà un evento ecologico”

Bagarre fra il re delle alte quote Messner e il cantante Jovanotti “reo” di aver programmato un suo concerto il 24 agosto a Plan de Corones, in Trentino Alto Adige. Messner ha invitato Jovanotti a rispettare il silenzio della montagna

“Qui si viene a cercare il silenzio” – aveva dichiarato nei giorni scorsi l’alpinista a Repubblica – “quello show porta solo rumore. Non giudico Jovanotti come artista, non lo conosco bene, ma mi sembra insensato fare un concerto in cima alla nostra montagna d’estate. Semplicemente perché non è una cosa necessaria”.

Non si è fatta attendere la replica di Jovanotti dai suoi social: “Non discuto con Messner di montagna, non mi permetterei mai, ma sui concerti ho qualcosa da dire e il nostro progetto per l’estate è serio, accurato e soprattutto nuovo, realizzato con criteri ambientali che oggi non sono solo possibili ma anche importanti da mostrare al pubblico, soprattutto ad un pubblico come è il mio, sensibile ai temi chiave del presente . Quando dico che stiamo tenendo insieme un evento rock con l’equilibrio ambientale non lo dico tanto per dire, si tratta di mettere in campo tutte le conoscenze in questo ambito ed è quello che stiamo facendo, per mostrare un modo nuovo di fare le cose, non quello solito che giustamente preoccupa Messner”.

Sulla vicenda l’associazione ambientalista WWF si è schierata a favore di Jovanotti evidenziando il fatto che il comprensorio, con circa 30 impianti di risalita che hanno una capacità di trasportare oltre 70mila persone ogni ora e i 119 chilometri di piste da sci, alcune delle quali funzionanti anche di sera, registra ogni inverno quasi mezzo milione di arrivi e oltre due milioni di pernottamenti (dati Astat 2014/2015), e il futuristico Museo della Montagna realizzato dallo stesso Messner richiama migliaia di turisti anche d’estate, contribuendo ai quasi tre milioni di pernottamenti estivi del comprensorio (dati Astat 2017).

L’appello di Messner di rinunciare al concerto di Jovanotti del 34 agosto a Plan de Corones, pare quindi non aver sortito l’effetto desiderato.

Un risultato importante è stato comunque raggiunto: la vicenda ha sensibilizzato l’opinione pubblica sul tema dell’ambiente e sui valori da salvaguardare, portando istituzioni, associazioni e cittadini a discutere e confrontarsi sia sui social che fuori dal mondo virtuale.

#viaemiliarock