Zucchero infiamma Sanremo: canta “Solo una sana e consapevole libidine” ed è un’ovazione

Super ospite della seconda serata di Sanremo, il bluseman di Roncocesi Zucchero Fornaciari ha infiammato il pubblico del Teatro Ariston lanciando il suo tour e due nuovi pezzi.

Una vera e propria standing ovation dopo aver cantato “Solo una sana e consapevole libidine”, preceduta da “Canzone che se ne va”.

Artista di fama internazionale con oltre 60 milioni i dischi venduti, Zucchero partecipò in passato al festival di Sanremo nel 1982 con il brano “Una notte che vola via” incassando il penultimo posto. Poi ritorna nuovamente nel 1985 a Sanremo con “Donne” ottenendo ancora il penultimo posto, ma conquistando il pubblico e tutte le classifiche.

Le successive presenze a Sanremo di Zucchero sono avvenute nel 2009, quando duettò con la figlia Irene insieme ai Sorapis, e nel 2017, come ospite cantando “Ci si arrende”, “Partigiano reggiano” e “Miserere”.

Ieri sera, 5 febbraio 2020, cantando “Solo una sana e consapevole libidine salva il giovane dallo stress e dall’Azione Cattolica”, ha infiammato il Teatro Artiston di Sanremo regalando al pubblico ancora una volta immense emozioni.

#viaemiliarock