I Maneskin vincono l’Eurovision: Reggio si candida per la prossima edizione

Zitti e buoni dei Måneskin vince l’Eurovision Song Contest 2021. Dopo Sanremo, la band romana porta a casa dunque il maggior riconoscimento competitivo continentale, organizzato dalla Unione Europea della Radiodiffusione fin dal 1956. Come spesso accade, si registrano strascichi e polemiche internazionali nei giorni successivi. Il regolamento della manifestazione ha però una previsione importante per il 2022: il paese vincitore dell’edizione ospiterà quella successiva. Nelle ore successive, dunque, alle congratulazioni ai Måneskin si sono naturalmente aggiunte le manifestazioni di interesse per ospitare questo evento musicale internazionale. Si sono fatti avanti Torino, Napoli, Verona e, attenzione, Reggio Emlia con la sua RFC Arena. E’ stato il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, con un post su Facebook a lanciare la proposta e a dichiarare: “noi siamo pronti”.

L’RCF Arena giace nell’area del Campovolo, ormai pronta, ma purtroppo tarpata nel suo decollo dall’anno del Covid. Si tratta di un’area per grandi eventi unica in Europa, in grado di ospitare nell'”Arena Verde” fino a centomila persone. Ben collegata a livello internazionale dalla stazione Mediopadana, si presenta sulla linea di partenza della competizione per ESC 2021 in posizione di assoluto interesse, anche perché rispetto a tante altre soluzioni garantirebbe un grande show semplicemente “attaccando la spina”.

Info: Rcfarena.com